Tutto sulla tecnologia

1&1 svela una nuova generazione di Cloud Server

1&1 svela una nuova generazione di Cloud Server

Gen 29, 2015

Sviluppato per facilitare la migrazione verso il cloud da parte di PMI e sviluppatori, 1&1 Cloud Server unisce tecnologia di ultima generazione (come lo storage SSD di default) alla facilità d’uso in un ambiente flessibile, efficiente e con performance elevate. I server possono essere implementati in 55 secondi in totale autonomia, utilizzando esattamente la configurazione hardware e software richiesta da ciascun progetto web o applicazione aziendale.

Milano, 29 Gennaio 2015 – 1&1 (www.1and1.it), tra i principali provider di Web Hosting in Europa, lancia 1&1 Cloud Server, disponibile da oggi in Italia, Germania, UK, Francia e Spagna. Questa nuova generazione di soluzioni Cloud è stata sviluppata per permettere ad aziende, sviluppatori e amministratori di sistema di migrare progetti web e business application su piattaforma Cloud, in un ambiente flessibile ed efficiente che unisce funzionalità tecniche avanzate e facilità d’uso. Grazie a queste caratteristiche, 1&1 Cloud Server soddisfa in modo ottimale anche i clienti che stanno già utilizzando soluzioni Cloud, ma che desiderano fare un passo avanti nel mondo “della nuvola”.

Con 1&1 Cloud Server è possibile attivare server perfettamente funzionanti in 55 secondi. Gli utenti possono prendere il controllo, in tempo reale, dell’intera infrastruttura hardware e software di cui hanno bisogno per i loro progetti. Utilizzando una dashboard intuitiva e user-friendly, possono attivare e gestire i server cloud, i sistemi di storage e le soluzioni di connettività come firewall, load balancer e backup, con una configurazione in grado di adattarsi in modo flessibile all’evoluzione del progetto, con un solo click. 1&1 Cloud Server sfrutta le più recenti tecnologie, come lo storage SSD di default su una Storage Area Network (SAN) che garantisce maggiore affidabilità e migliori prestazioni per i progetti e dati ospitati.

1&1

Sono già disponibili i template per installare velocemente sui server le applicazioni più popolari, come WordPress, Drupal o Magento.

Robert Hoffmann, CEO 1&1 Internet AG, commenta: “Molte Piccole e Medie Imprese stanno prendendo in considerazione l’idea di passare al Cloud, ma fino ad ora non c’era un servizio Cloud in grado di soddisfare le loro aspettative in termini di sicurezza e flessibilità e che fosse, al contempo, facile da gestire. Ora i professionisti del settore, alla ricerca di uno o più server, possono affidarsi a 1&1 come principale Web hoster in Europa per sostenere la migrazione verso il Cloud, dove potranno scoprire una nuova categoria di soluzioni Cloud specificamente progettate per soddisfare le loro esigenze, con il miglior rapporto qualità-prezzo sul mercato”.

Le funzionalità tecniche avanzate e la flessibilità di 1&1 Cloud Server si basano su un sistema di pagamento in cui gli utenti possono pagare per l’utilizzo al minuto (a partire da 0,00037 €/minuto) o su base mensile (15,84 €/mese per una configurazione di base). Questo consente ai professionisti del Web di monitorare l’infrastruttura dal punto di vista tecnico e finanziario, controllando i costi associati a ciascun progetto.

Inoltre, grazie alle API e ai modelli server preconfigurati, è possibile automatizzare numerose operazioni di routine, come le configurazioni dei server, le policy di backup e l’integrazione di risorse nel Cloud con sistemi interni.

1&1

Il nuovo 1&1 Cloud Server sostituisce 1&1 Dynamic Cloud Server, lanciato sul mercato nel 2010, migliorandone le prestazioni grazie all’utilizzo delle più recenti tecnologie, come SSD (Solid-State Drive) e storage SAN, oltre a nuove caratteristiche tecniche: gestione centralizzata delle regole firewall per tutte le macchine virtuali, load balancer, backup integrato, Console KVM per accedere al server come se fosse fisicamente sul posto di lavoro e il sistema di “ridimensionamento a caldo” (hot-add resize) per aumentare le risorse senza dover riavviare il server ed azzerando i tempi di downtime.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: