Tutto sulla tecnologia

Inateck FD1006C: docking utile e ottima!

Inateck FD1006C: docking utile e ottima!

Gen 27, 2015

Chiunque possiede in casa un hard disk SATA ed ha bisogno di trasferire o recuperare dati, per evitare ogni volta di dover aprire il case del pc e montare l’hard disk andando a cercare tra il groviglio di fili il cavetto molex e il cavo SATA, può evitare tutto ciò acquistando una pratica e comoda docking station, come quello che abbiamo in prova di Inateck, la FD1006C. Andiamo a vedere come si presenta e come va.

FD1006C

LA CONFEZIONE

La confezione è davvero imponente, grande abbastanza per contenere tutto l’essenziale per utilizzare al meglio la docking station. Nella parte esterna della scatola è possibile leggere tutte le principali informazioni del prodotto: una volta aperta la confezione, troviamo ovviamente la docking FD1006C,un cavo USB 3.0 e un alimentatore da 12V 2000 mAh. Assente quindi il manuale di istruzioni o comunque un manuale rapido: l’assenza è giustificata al 100% visto che l’utilizzo del prodotto è pressoché immediato. Quindi confezione essenziale senza fronzoli alcuni: ottima partenza di Inateck.

WP_20150125_003

ESTETICA

Il prodotto è costruito in plastica, di colore nero. Le dimensioni sono giuste, considerando che la docking è pensata anche per ospitare Hard Disk da 3.5″. Per poter accedere al cuore dell’FD1006C bisogna far slittare lungo un carrellino il coperchio che ci permetterà poi di scoprire l’alloggiamento dove andrà posizionato il disco di archiviazione dati. Nella parte alta della docking troviamo il jack per l’alimentazione, l’attacco USB 3.0 type B e il pulsante di accensione e spegnimento. Molto utili sono i due led posti frontalmente insieme alla scritta Inateck che permettono di capire quando la docking station è alimentata e quando sono in corso lettura e/o scrittura di dati. La parte inferiore è stata appositamente studiata per permettere al disco rigido contenuto all’interno dell’FD1006C di ottenere la migliore areazione possibile: infatti sono presenti dei fori che permettono all’aria calda di disperdersi.

FD1006C

CARATTERISTICHE TECNICHE

Passiamo ora alle caratteristiche tecniche del prodotto Inateck. Le dimensioni e il peso sono assolutamente contenuti: parliamo infatti di 18 x 11,5 x 3,5 cm per un totale di 558 g. La FD1006C è dotata di porta USB 3.0 in grado di raggiungere teoricamente la velocità di 5 Gbps. La docking supporta dischi rigidi con attacco SATA I, SATA II e SATA III sia da 2.5″ che da 3.5″ e SSD; salvo limiti del sistema, non dovrebbero esserci problemi in quanto a compatibilità con la capienza degli Hard Disk (anche se sulla confezione è riportato che la FD1006C supporta hard disk fino a 4 TB). Implementato inoltre il supporto all’UASP e hot plug (l’hot plug è valido solo per gli hard disk e non per gli SSD). Le caratteristiche tecniche insomma fanno ben sperare per questo prodotto: andiamo a vedere come si comporta.

FD1006C

USO Non appena colleghiamo l’alimentatore all’FD1006C, subito si illuminerà una spia di colore verde accanto alla scritta Inateck: ciò starà ad indicare che la docking è alimentata e che il disco rigido è inserito correttamente. Premendo il bottone posto nella parte alta, subito il sistema operativo riconoscerà il disco rigido (noi abbiamo collegato la FC1006C ad un pc con s.o. Windows 8.1 e non abbiamo avuto nessun problema con i driver che subito sono stati installati): da questo momento possiamo accedere all’hard disk inserito nella docking come se questo fosse realmente collegato alle porte SATA del pc.

FD1006C

Quello che abbiamo notato è la velocità con la quale si scorrono i file presenti all’interno del disco rigido: per testare a fondo le potenzialità dell’FD1006C, abbiamo provato a copiare un file dall’hard disk al nostro pc e viceversa. Per fare questo semplice test, abbiamo utilizzato un hard disk vecchiotto Maxtor 3.5″ da 250 GB e abbiamo collegato la docking ad una porta USB 2.0 proprio per vedere il comportamento della docking: come potete vedere dalle immagini copiando un file sull’hard disk abbiamo avuto una buona velocità, circa 20 MB/s mentre, copiando un file dall’hard disk al nostro pc, abbiamo avuto una velocità di quasi 25 MB/s. Risultati di tutto rispetto, considerando che abbiamo utilizzato porte USB 2.0 e un hard disk di circa 8 anni: ciò per dimostrare che la FD1006C non si fa intimorire da niente e nessuno!

CONCLUSIONI

I nostri test hanno confermato le nostre prime impressioni: abbiamo a che fare con un prodotto di qualità, dai buoni materiali di costruzione e soprattutto indispensabile per chi ha in giro per casa diversi HDD da cui recuperare o magari su cui mettere dei file più o meno importanti. Il prezzo è assolutamente allineato alla concorrenza e noi consigliamo vivamente l’acquisto di questa docking station di Inateck modello FD1006: per chi volesse procedere all’acquisto, lo invitiamo a cliccare qui.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: