Tutto sulla tecnologia

Italiaonline: “regali di classe” per i nativi digitali

Italiaonline: “regali di classe” per i nativi digitali

Dic 19, 2014

Il Gruppo continua a investire nella formazione dei giovani, sostenendo l’alfabetizzazione informatica nelle scuole

150.000 euro per PC, tablet e notebook Samsung di ultima generazione
per allestire le aule informatiche di tre licei scientifici d’eccellenza a Milano, Pisa e Roma
e incontri di formazione per trasferire know-how e competenze tecnologiche

Milano, 19 dicembre 2014
Italiaonline, prima internet company italiana, anche a Natale punta sui giovani investendo sul futuro con l’operazione “Regali di classe”.
Il Gruppo, nell’ambito della sua policy di Corporate Social Responsability che la vede a fine anno sempre impegnata in importanti progetti, ha scelto di sostenere l’alfabetizzazione informatica nelle scuole, contribuendo all’allestimento di nuovi laboratori d’informatica in tre licei scientifici d’eccellenza, nelle città dove Italiaonline ha le proprie sedi: il Liceo Alessandro Volta a Milano, l’Istituto Ulisse Dini a Pisa e il Liceo Virgilio a Roma
(*Fonte Progetto Eduscopio della Fondazione Agnelli www.eduscopio.it).
Ad ognuno dei tre istituti scientifici il Gruppo fornirà PC, tablet, notebook, stampanti, smart tv e fotocamere digitali Samsung di ultimissima generazione, per un valore totale di 150 mila euro. Non solo, convinta che gli strumenti siano importanti ma che ancora di più lo sia la formazione, oltre a dotare le scuole di dispositivi tecnologici, Italiaonline metterà a disposizione anche il suo know how su digitale e nuove tecnologie, per organizzare una serie di incontri formativi per i ragazzi che saranno organizzati in ognuna delle tre strutture.Antonio Converti, CEO di Italiaonline, ha commentato: “Siamo stati i pionieri di Internet in Italia e da sempre sosteniamo lo sviluppo delle nuove tecnologie per la crescita del Paese. I giovani sono il nostro futuro e con il programma di recruiting Smart&Born Digital abbiamo portato sei mesi fa in azienda 27 brillanti neolaureati in materie scientifiche. Ora, con questo progetto pensiamo a coltivare i talenti di domani che stanno frequentando le scuole superiori, fornendo un contributo per rispondere al bisogno di alfabetizzazione informatica nelle scuole:
un’iniziativa che ci auguriamo sia anche di ispirazione per chi come noi ritiene l’innovazione
digitale strategica”.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: