Tutto sulla tecnologia

Recensione mouse gaming Perixx MX-1800R

Gli oggetti dedicati ai gamers sono molteplici ed un posto molto importante è occupato dal mouse. Tante sono le aziende che alimentano il settore ed oggi proveremo per voi il mouse da gaming della Perixx, l’MX-1800R. Andiamo a vedere come si presenta e come va.

La confezione

Il prodotto vi arriverà a casa in una confezione particolare, dotata di uno sportellino: una volta aperto questo, è possibile visionare il mouse (che viene venduto nella colorazione nera oppure in quella rossa). All’interno della scatola troveremo, oltre al mouse, due alette che potranno sostiutuire quelle già montate sul dispositivo, per fa si che si adatti alle varie grandezze dei palmi, un cd di installazione del software che permette le varie personalizzazioni e un kit sostitutivo per i gommini antiscivolo.

Estetica

Il mouse che abbiamo in prova è quello nella colorazione rossa: la tonalità scelta è particolare, e ciò permette gli di contraddistinguersi dalla massa. I materiali, dopo un periodo di utilizzo di circa due settimane, sembrano buoni e duraturi. Il corpo del mouse è in metallo e ciò conferisce robustezza ma non pregiudica l’utilizzo per problemi di peso visto che è abbastanza leggero, soli 281 g. Il cavo usb è telato e il connettore è placcato in oro: piccoli dettagli questi che fanno la differenza. All’interno del mouse è integrato un led che, grazie al software di gestione, può assumere qualsiasi colorazione. Sette i tasti su questo mouse, tutti programmabili: ognuno di essi non mostra alcun scricchiolio e la rotella si muove senza alcun tipo di gioco. I materiali e la costruzione generale meritano un 8+, i dettagli in questo prodotto non mancano: forse si sarebbero potute aggiungere altre funzionalità, come la possibilità di utilizzare dei pesetti per variare il peso del mouse, ma il prezzo di vendita fa si che questo sia uno dei migliori mouse da gaming con un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Uso

 Durante i nostri test, l’MX-1800R, si è sempre dimostrato all’altezza: non è scomodo, e non stanca nelle lunghe sessioni gaming. Grazie al software di personalizzazione, è possibile adattare il mouse alle proprie esigenze: dpi, colore del led, polling rate e tanti altri parametri. Il due tasti che si trovano sulla parte posteriore, di fabbrica, sono impostati per cambiare i 3 livelli di personalizzazione che è possibile impostare e salvare e, insieme agli altri parametri che è possibile modificare, è possibile creare fino ad un massimo di 5 profili con il software in dotazione. I due tasti laterali, invece, sono impostati per tornare indietro oppure per scorrere avanti le pagine internet. Il corpo in metallo del mouse, garantisce un’ottima presa, trasmette sensazione di solidità ed evita che durante le fasi di gioco più concitate, il mouse scappi via per uno scatto improvviso. I dpi possono essere impostati fino ad un massimo di 6000 ed il polling rate fino a 1000 Hz/1 ms. Inoltre è possibile variare anche l’intensità luminosa del led che illumina il mouse ed un eventuale intermittenza: insomma è stato dato un occhio di riguardo a questo reparto!

Conclusioni

Esteticamente bello, molto compatto e solido. La Perixx non delude e anche stavolta ha fatto centro. Il cavallo di battaglia di questo mouse è forse proprio il prezzo, 20 € su Amazon. Difetti di questo prodotto? Forse la plastica che riveste la parte superiore del mouse è sensibile ai graffi e poteva quindi essere sostituita con materiali un po’ più resistenti. Per il resto, il test è superato a pieni voti e consiglio vivamente l’acquisto dell’MX-1800R. Per chi volesse procedere all’acquisto basta cliccare qui

Perixx MX-1800R, programmabile Gaming Mouse – rosso – 7 tasti programmabili – Omron Microinterruttori – Avago ADNS3090 sensore ottico 3500dpi – Side variabile Ala – Ultra polling 125-1000Hz

 

 

 

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: